Creatività, Lavoro, Soft Skills, Videocurriculum

Il video curriculum. Uno strumento efficace per emergere nel mondo del lavoro.

Il grande problema dei giovani oggi: inviare curriculum a 360° e ricevere risposte a 90°.

anonimo

Quando parliamo di tecniche di ricerca attiva del lavoro due concetti sono fondamentali:

  1. Nella ricerca attiva del lavoro bisogna essere creativi;
  2. Nella ricerca attiva del lavoro è fondamentale comunicare in maniera efficace.

Comunicare in maniera efficace, essere creativi e avere apertura mentale sono certamente 3 delle più importanti competenze trasversali (soft skills)…..competenze trasversali che, in un processo di ricerca e selezione del personale giocano sempre più un ruolo fondamentale nella ricerca del “candidato Ideale.

secondo una recente indagine transnazionale che ha coinvolto oltre 2000 aziende.

il 77% degli imprenditori ritiene che le Soft Skills sono altrettanto importanti quanto le Hard Skills;

Mentre un 16% le ritiene più importanti in fase di valutazione di un candidato.

Ma perché gli imprenditori considerano così importanti  (in alcuni casi FONDAMENTALI) le COMPETENZE TRASVERSALI?

Cerchiamo di capirlo con un un paio di domande….

  1. E’ più facile allenare una “competenza trasversale” (ad esempio diventare un ottimo comunicatore) oppure imparare a fare le scritture contabili?
  2. E’ più facile diventare un ottimo Problem Solver oppure imparare un linguaggio di programmazione?

La risposta è che è molto più facile acquisire delle competenze tecnico professionali!

Con riferimento alle 2 domande: è molto più facile infatti imparare le regole della partita doppia, del dare e dell’avere, la differenza tra conti finanziari ed economici, ecc e ed essere in grado quindi di effettuare le scritture contabili in partita doppia in modo corretto rispetto al diventare una persona che comunica in maniera efficace; è molto più facile imparare un linguaggio di programmazione rispetto ad acquisire o migliorare la competenza trasversale del problem solving e diventare quindi un ottimo problem solver.

Creatività, apertura mentale e saper comunicare in maniera efficace (one to one o in pubblico indipendentemente dalla numerosità di chi ci ascolta) sono soft skills indispensabili per realizzare un video curriculum.

Questo non significa abbandonare il tradizionale c.v. cartaceo….infatti è possibile ad esempio inserire il link al video CV nel curriculum in formato testuale e/o nella lettera di presentazione di accompagnamento al c.v.

2/3 minuti di video ben fatto possono fare la differenza e influenzare positivamente il giudizio dei futuri datori di lavoro,  dei recruiter e, qualora siate degli imprenditori o dei liberi professionisti, il giudizio e le scelte del futuro cliente.

Il video CV contribuisce sicuramente a suscitare l’interesse, la curiosità, e quindi aumenta le possibilità di essere contattati di persona.

Tramite il video CV hai modo d’illustrare al meglio il tuo profilo professionale, le tue soft skills, i tratti più importanti della tua personalità, i tuoi valori,  la tua capacità di comunicare in maniera efficace.

Il video cv è uno strumento efficace  di ricerca attiva del lavoro per ogni persona e, contrariamente a quanto si può pensare, può esserlo non solo per profili creativi, commerciali, del marketing e della comunicazione.

Ecco alcuni consigli utili  per la realizzazione  del video curriculum, ma il risultato è assolutamente legato alla vostra creatività e alla vostra capacità comunicativa!

  • Siate convincenti, come se affrontaste un colloquio di lavoro o come se foste al primo incontro con un potenziale cliente…..quasi sempre ci si gioca tutto nel primo incontro e bastano pochi secondi all’interlocutore per decidere se affidarti un incarico professionale o assumerti; ricordiamoci che difficilmente, se ci giochiamo male la prima occasione/opportunità ne avremo una seconda….. 
  • Evitate di strafare….
  • Immaginate di parlare realmente con il vostro interlocutore e quindi guardate in la vebcam o lo smartphone….il contatto oculare è fondamentale….
  • Non dilungatevi troppo….2/3 minuti di minuti sono l’ideale per presentarti in maniera efficace; nel mio primo tentativo la durata de video c.v. era di 5 minuti e mezzo…..nel secondo la durata è scesa a 3 minuti e mezzo….ma vorrei ulteriormente limarlo per stare sotto i 3 minuti.
  • Non limitarti a recitare il tuo c.v. cartaceo e a ribadire le informazioni in esso contenute: I contenuti del video curriculum sono diversi dal c.v. cartaceo…dai spazio alla spontaneità e alla creatività,  e sii te stesso…..
  • Valorizza le tue competenze soprattutto le tue competenze trasversali che difficilmente emergono dal c.v. cartaceo
  • Racconta di cosa ti occupi….ma non dimenticarti di raccontare chi sei…..

Grazie al video curriculum aumenterai le probabilità di essere contattato per un colloquio di lavoro! 🙂

Rispondi